Anziani

LA CISTITE NEI PAZIENTI ANZIANI

Nelle persone anziane, le infezioni urinarie (e di conseguenza le cistiti) sono frequentissime, soprattutto negli uomini al di sopra dei 65 anni di età.

Le manifestazioni cliniche più comuni che si possono manifestare sono:

  • Confusione mentale
  • Letargia
  • Anoressia
  • Incontinenza
  1. Minzioni imperiose
  2. Ematuria

Il batterio quasi sempre responsabile dell’infezione è l’Escherichia coli, a seguire poi Klebsiella, Proteus mirabilis, Enterobacter, Serratia, Pseudomonas ed enterococchi vari.

Se le infezioni restano asintomatiche si consiglia di non trattarle, in quanto il paziente anziano risulta più suscettibile agli effetti collaterali degli agenti antimicrobici. Se quest’ultime risultano invece sintomatiche, andranno trattate con una scelta molto accurata dell’antibiotico ed un meticoloso ed appropriato dosaggio farmacologico.

Varie sono le cause che possono far insorgere tali infezioni e successivi episodi di cistite batterica:

  • Presenza di cateteri vescicali a permanenza o ad intermittenza
  • Ipertrofia prostatica, con relativo abbondante residuo post-minzionale (batteremia da gram-negativi)
  • Presenza di calcoli vescicali
  • Autocateterismo vescicale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi